Ti trovi in:

Home » Territorio » Associazioni » Associazione "La Sede"

Menu di navigazione

Territorio

Associazione "La Sede"

di Martedì, 16 Dicembre 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 08 Febbraio 2016
Referente
Longobucco Pierantonio
Ruolo del referente
Presidente
Scheda

Tutto è cominciato quando un impavido gruppetto di genitori ha capito che l'oratorio non è solamente un edificio per riunioni, ma soprattutto un luogo di ritrovo per ragazzi.
Per assicurarsi che questa non fosse solo una fantasia, abbiamo voluto avere una prova concreta e siccome si sa che nessuno ha mai tempo, o forse voglia, di aprire quel benedetto vocabolario che tanto a scuola invitano a utilizzare, riportiamo le parole esatte che usa: oratorio: ambiente o complesso di ambienti, solitamente attigui alla chiesa parrocchiale, in cui bambini e ragazzi svolgono attività ricreative, culturali e spirituali. Insomma che l'oratorio debba essere aperto ai giovani non è solo una diceria. Così nasce la Sede, che domenica 17 aprile ha festeggiato il suo 1° compleanno. Questo ha permesso la realizzazione di molte attività ricreative, culturali e spirituali (come prevede l'onnisciente vocabolario), come la proiezione di film, il doposcuola, l'attività al palazzetto per i bambini della scuola materna, il GREST estivo che anche quest'anno viene proposto, e non dimentichiamoci de Il Corriere de La Sede, che permette ai ragazzi di far conoscere le loro doti giornalistiche. In agosto una novità: una settimana di campeggio in una casa a Vetriolo per le classi III, IV e V elementare. Questo ultimo periodo ha visto la nostra associazione impegnata in varie attività ludiche, come il torneo di ping-pong in collaborazione con gli amici di Pergine, ma anche in attività più serie e riflessive, come gli incontri sulla fecondazione assistita e sulla donazione di sangue, midollo osseo e organi. La prima, presieduta dal dott. Francesco Agnoli, ha cercato di approfondire questo tema tanto delicato e di far luce in un labirinto di verità negate, nascoste, ammesse a mezza bocca. La seconda, in collaborazione con l'AVIS di Caldonazzo, grazie all'intervento del dott. Gottardi e della dott. Cristina Andreotti, ha evidenziato, con la possibilità del trapianto di organi (e quindi con l'invito ad essere donatori) un'esaltazione della vita, anche se c'è la malattia, anche se c'è la morte, anche se potrebbe capitare pure a me.

La nostra Associazione ha superato in questi giorni il bel traguardo dei 300 iscritti, in continuo aumento con le prime uscite del Grest e ricordiamo che nonostante sia tempo di vacanza la Sede continua la propria attività.
Un ringraziamento a tutti coloro, Comune, Cassa Rurale, Parrocchia (che ci ha messo a disposizione la nuova struttura presso l'Oratorio) e privati che hanno dato un importante contributo per la buona riuscita delle varie iniziative proposte.
Auguriamo a tutti Voi che leggete che questo tempo di ferie sia occasione di riposo, svago e rinnovamento nello spirito.