Ti trovi in:

Home » Territorio » Associazioni » Associazione di promozione sociale "CIAK"

Menu di navigazione

Territorio

Associazione di promozione sociale "CIAK"

di Martedì, 16 Dicembre 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 08 Febbraio 2016
Referente
Mainenti Flavio
Ruolo del referente
Referente
Scheda

L’attività dell'associazione nel corso del 2007
Nata nel settembre 2006 con l’intento di proporre momenti di riflessione e dibattito sui molteplici aspetti del mondo della cinematografia e dell’immagine, in particolare attraverso la proposta di un cinema d’essai spesso poco valorizzato, ma di grandi contenuti e quasi sempre presente ai Festival nazionali e internazionali, oggi l’Associazione conta quasi 80 iscritti provenienti anche dai comuni limitrofi.
Dopo la pausa estiva, nell’autunno 2007 CIAK ha ripreso la sua normale attività cinematografica riservata ai soli soci del sabato sera, affiancandole però nuove occasioni pubbliche, programmate con cadenza pressoché mensile, e per la cui realizzazione CIAK si rivolge alle numerose e singolari personalità locali che, in tempi diversi e modalità proprie, si sono avvicinate alla “galassia immagine” producendo composizioni visive originali e talora sorprendentemente insolite.
A settembre 2007 vi è stata grande partecipazione alla proiezione del film “Tutti a Casa” e all’intervento sul tema dell’8 settembre di Gustavo Corni, iscritto all’Associazione, stimolanti momenti di riflessione e ricordo che fanno parte di una Storia da “non dimenticare”.
Sempre a settembre hanno accolto l’invito a presentare la loro esperienza di viaggio attraverso una bellissima sequenza di diapositive Saverio Sartori e Gianni Giacomelli che, in primavera, avevano percorso a piedi l’antico tracciato dei pellegrini dai Pirenei a Santiago de Compostela. La manifestazione ha avuto molto successo grazie soprattutto all’originalità della presentazione che ha lasciato ampio spazio al pubblico per elaborare personali impressioni e letture individuali del percorso fotografico proposto.
A ottobre Vittorio Curzel, originario di Caldonazzo, ha presentato il suo intenso docu-fiction “Nach Dresden”, che ripercorre gli anni bui che in Germania hanno preceduto lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale e il dramma del bombardamento di Dresda nel febbraio 1945. La manifestazione è stata organizzata insieme alla Biblioteca Comunale di Caldonazzo.
A metà novembre è stato proposto al pubblico, che ha risposto con straordinaria partecipazione, il film di Agrippino Russo “La guerra di Piero”, girato in Valsugana. Il medio-metraggio ricostruisce l’episodio della battaglia di S. Osvaldo del 1916, richiamando l’attenzione sulla giustizia di guerra e sulle motivazioni che portarono molti soldati a rifiutare, disertando, la durezza e l’orrore degli eventi bellici. La manifestazione è stata anche l’occasione per avvicinare l’Associazione a Format, Centro Audiovisivi PAT, con il quale si è avviato un rapporto di collaborazione.
Programma dell'associazione CIAK per il 2008
Ai primi di gennaio 2008 si è tenuta l’Assemblea annuale elettiva. Il Direttivo, di cinque membri, è così composto: Claudio Conci, Presidente, Patrizia Nicolussi, Tesoriera, Flavio Mainenti, Maurizio Tiecher e Alessandra Tripiciano.
L’assemblea ha confermato che nel corso del 2008 si procederà tutti i sabati sera con l’attività cinematografica rivolta ai soli soci, secondo la programmazione elaborata mensilmente da Claudio Conci. Parallelamente saranno proposte serate aperte al pubblico, circa una al mese, su temi sia di interesse locale, che comunque si riferiscano al mondo dell’immagine, sia di avvicinamento e promozione della cinematografia d’autore.
Manifestazioni pubbliche programmate per i primi mesi del 2008.
Gennaio
Maratona cinematografica a tema, rivolta al mondo giovanile. In tale contesto si intende richiedere la partecipazione della nuova associazione musicale caldonazzese “Movin’Sounds”, affinché possa presentarsi ai giovani del paese. 
(Realizzata)
Incontro dedicato alla poesia dialettale, con la poetessa di Caldonazzo Rosa Maria Campregher, e immagini interpretative proposte da Saverio Sartori che le trarrà dal suo archivio personale costruito in oltre trenta anni di raccolta di testimonianze locali. 
(La serata è stata realizzata e la partecipazione è stata così ampia che essa verrà riproposta, con qualche novità, alla fine del mese di febbraio, in collaborazione con il Gruppo Pensionati e Anziani di Caldonazzo).
Febbraio
In collaborazione con il Museo Storico del Trentino e Format, verrà organizzata una serata con proiezione del documentario realizzato da Lorenzo Pevarello sullo sgombero della popolazione del comune di Zambana a metà anni Cinquanta in seguito a calamità naturale. Sono previsti interventi di Giuseppe Ferrandi, Direttore del Museo Storico del Trentino, del regista e sceneggiatore del documentario, Lorenzo Pevarello, e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Zambana, Chiara Paolazzi. 
Partecipazione alla campagna “M’illumino di meno” lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar. Verranno stampati manifesti da distribuire in particolare ai commercianti del paese. (Realizzata. L’iniziativa ha suscitato tra i negozianti vivo interesse tanto che per il prossimo anno essa verrà ampliata coinvolgendo altre associazioni).
Marzo-Giugno
Serata dedicata alla montagna con Ferruccio Jochler, fotografo, alpinista, nativo di Rovereto, ma di adozione ligure. Le immagini che verranno proposte sono riferite a esperienze alpinistiche e umane vissute da Jochler nel gruppo del Monte Bianco e nel gruppo Illimani, in Bolivia, nel periodo compreso fra gli anni Sessanta e Ottanta.
In occasione della ricorrenza del 25 aprile l’Associazione proietterà un film sul tema cercando di proporre testimonianze documentarie e di cittadini che hanno vissuto quel particolare momento storico.
Presentazione del libro edito dal comune di Calceranica “Attorno al lago di Caldonazzo” di Nirvana Martinelli, Sergio Sartori e Saverio Sartori, soci di Ciak. Il volume, oltre a delineare alcuni aspetti della storia delle comunità rivierasche dal medioevo a oggi, presenta un corpus di fotografie riguardanti il lago, quasi tutte inedite e che vanno dal 1898 ai giorni nostri. Le immagini, insieme a molte altre che non hanno trovato spazio nella pubblicazione, saranno proiettate al pubblico.
Si vorrebbero proporre in primavera attività di solidarietà e informazione per collaborare attivamente con il F.P.S., Fondo Progetti di Solidarietà ONLUS. CIAK intende aderire al “Progetto Donna” del F.P.S. con la proiezione di film a tema, riguardanti la condizione femminile somala e il dramma dell’infibulazione. Oltre a sensibilizzare e informare la comunità su tali problematiche, CIAK aderirà concretamente raccogliendo fondi per il progetto F.P.S. che, tra l’altro, prevede interventi nei seguenti ambiti:

  • alfabetizzazione delle donne dei villaggi
  • incremento della frequenza scolastica dei bambini
  • formazione di giovani donne per l’insegnamento
  • creazione di cooperative femminili per la produzione di ciò che può essere auto-gestibile.