Ti trovi in:

Home » Territorio » Il paese di Caldonazzo

Menu di navigazione

Territorio

Il paese di Caldonazzo

di Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Venerdì, 09 Gennaio 2015
Caldonazzo e il lago

Il toponimo verrebbe fatto derivare, nel significato di « abitazione fortificata », da « Cal(o) = abitazione » e « Don(u) = fortificata ». Il suffisso « aco » sarebbe celtico, quindi latinizzato in « Atium », poi divenuto « Azo ». Accanto a questa teoria riportata da Luciano Brida, tuttavia, altri attribuiscono al toponimo significato diverso, come quello di « terreno sabbioso», anche questo di origine celtica. Dai tedeschi già all'inizio del XV secolo il paese fu chiamato « Caldinetsch ».

Logo Bandiera Blu

Prestigioso riconoscimento per il Lago di Caldonazzo.

Lo specchio d'acqua della Valsugana è stato infatti insignito della «Bandiera blu», un importante riconoscimento che viene assegnato alle località turistiche marine e lacustri che si impegnano nella promozione di un turismo sostenibile.

Immagine decorativa

La zona fu abitata in modo più o meno stabile da popolazioni di Euganei e di Illiri, che facevano i pastori e durante l'inverno scendevano al piano, abitando in capanne. Sorsero così masi isolati o piccolissimi nuclei, dai quali in seguito si svilupparono i villaggi. 

Cosa puoi visitare a Caldonazzo e dintorni

Immagine decorativa

Da Caldonazzo è possibile raggiungere il sito archeologico Torre dei Sicconi e l'omonimo agritur (tel 3491599463).

Per ulteriori informazioni visita il sito www.cultura.trentino.it

Immagine Caldonazzo

Paesaggi e immagini di Caldonazzo

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam